A Vico la raccolta firme contro “l’ITALICUM”

raccolta-firmeIl Comitato “Referendum Contro l’Italicum per la democrazia” di Vico del Gargano, organizza per giovedì 2 Giugno e domenica 5 Giugno, in piazza San Francesco, due banchetti per la raccolta di firme per contrastare l’Italicum. Questa legge elettorale ripresenta gli aspetti incostituzionali della legge elettorale detta il “Porcellum” coni capilista bloccati che si possono candidare in 10  circoscrizioni e da un colpo netto alla rappresentatività delle scelte degli elettori.
L’Italicum è una legge insostenibile poichè aggredisce i fondamenti della democrazia repubblicana e ferisce uno dei principi che non può essere oggetto di revisione costituzionale: quello dell’eguaglianza dei cittadini.  L’ aspetto più preoccupante dell’italicum è che attraverso questo percorso di manipolazione della rappresentanza viene cambiata profondamente la forma di governo e squilibrata ogni forma di contrappeso istituzionale poiché un solo partito – per legge – avrà in  mano le chiavi del governo e della maggioranza parlamentare. Senza mediare con nessuno, potrà determinare l’elezione del Presidente della Repubblica e attraverso di lui influire sulla composizione della Corte costituzionale, neutralizzandone la funzione di controllo. L’italicum è una pistola carica puntata alle tempie della democrazia.
Questa minaccia può essere disinnescata soltanto attraverso i due referendum abrogativi proposti dal Comitato per il No all’italicum ed è per questo che il Comitato, nato dal Coordinamento per la Democrazia Costituzionale ha lanciato la raccolta firme.
Per firmare contro l’Italicum ci trovate a Vico del Gargano il 2 e 5 giugno in Piazza San Francesco, dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00.

I commenti sono chiusi.