Settimana Santa:Ospiti a Vico il giornalista Toni Mira e diversi blogger rinomati

La notizia e’ arrivata oggi.Vico del Gargano e’ stata ammessa al finanziamento della Regione Puglia per ospitare giornalisti e blogger importanti che racconteranno il borgo garganico e i riti millenari della Settimana Santa.

Tra i nomi piu’ di rilievo c’e’ sicuramente la partecipazione del giornalista Toni Mira caporedattore del Quotidiano l’Avvenire.Dal 1989 è giornalista parlamentare e si è occupato in particolare del settore tra politica e giudiziaria seguendo.Per due anni è stato capo ufficio stampa dell’AGESCI.
Da otto anni tiene una propria rubrica sui rapporti tra politica, ambiente e legalità sul mensile “La Nuova Ecologia” per il quale scrive anche inchieste sui temi dell’illegalità ambientale.
Collabora al mensile “Narcomafie”
Dal 2001 insegna al corso di giornalismo ambientale organizzato da “La Nuova ecologia”.

E’ stato vicepresidente dell’Associazione Stampa Romana, il sindacato dei giornalisti del Lazio.

Nel 2006 ha vinto il premio “Ambiente e lagalità”, assegnato da Legambiente alle persone che in vari settori si sono particolarmente impegnati nella difesa della legalità e dell’ambiente, e il premio “Il Parco in prima pagina” promosso da Federparchi, Regione Liguria, Provincia di Genova, Parco regionale del Beigua.

Nel 2007 ha vinto il “Premio Saint Vincent” per il giornalismo d’inchiesta, il maggior riconoscimento italiano nel campo dell’informazione.

Oltre al giornalista Toni Mira,ci sara’ la partecipazione di diversi Blogger rinomati che hanno migliaia di utenti che li seguono sul web.

Oltre ai riti della settimana santa il tour punta a rafforzare il concetto di rete tra i comuni garganici,tocchera’ il paesaggio di Ischitella con visite nei percorsi del canale Romandato e il Lago di Varano.Il tour raggiungera’ anche i punti storici di Vieste

Una grandissima opportunita’ per Vico del Gargano che siamo sicuri non deludera’ i visitatori e colpira’ gli opinion leader oltre che per la bellezza del borgo, soprattutto per i riti della Settimana Santa,i canti delle Confraternite e per la partecipazione commossa della gente,che ne fa del nostro Borgo un posto unico al Mondo

I commenti sono chiusi.