La ricette delle cozze ripiene al sugo

Ingredienti per 4-6 persone:
1kg di cozze preferibilmente grosse
300 gr mollica di pane  lasciata ammorbidire nel latte per un quarto d’ora e poi strizzata
3-4 uova
100 gr di parmigiano grattugiato o pecorino
prezzemolo, olio e.v.o., pepe, sale q.b.
1 litro di salsa
uno spicchio d’aglio

Preparazione
Pulite le cozze raschiandole e passandole sotto l’acqua corrente. Apritele con un coltellino a punta ma senza sgusciarle, come nella foto:

 Intanto preparate il ripieno. In una ciotola mettete la mollica di pane (il massimo sarebbe quella del pane di Altamura) già bagnata e strizzata, le uova, il parmigiano, un po’ di prezzemolo tritato, sale, pepe e mezzo cucchiaino di olio e.v.o. Amalgamate tutti gli ingredienti e con questo impasto che deve risultare morbido ma non liquido, riempite le cozze aiutandovi con un cucchiaino. Con le mani compattate il ripieno all’interno delle cozze. Qualcuno lega ciascuna cozza con lo spago (come nella foto sotto) per evitare la fuoriuscita del ripieno durante la cottura ma, mia madre non le lega e a dire il vero il ripieno resta al suo posto.
Passate ora alla preparazione del sugo. Prendete un tegame che possa contenere tutte le cozze. Mettetevi un bel giro di olio, prezzemolo tritato e uno spicchio di aglio, fate soffriggere per un po’ e poi aggiungete la salsa. Salate. Il sugo deve essere molto liquido perchè il ripieno delle cozze tende ad addensare il sugo (un po’ come fanno le polpette), quindi eventualmente aggiungete dell’acqua. Quando il sugo comincia a sobbollire aggiungete le cozze una ad una, delicatamente, facendo attenzione a riporle dritte per evitare che il ripieno fuoriesca. Mettete il coperchio e fate cuocere per circa venti minuti. Disponete le cozze in un vassoio e servite. Il sugo di questa preparazione é ottimo per condire degli spaghetti o le orecchiette
Precedente Incentivi per l’eolico: mezzo miliardo dallo Stato,un terzo finirà in Puglia Successivo Vico:Come recuperare i propri soldi.Incontro con gli azionisti di Bancapulia.